Auto e Moto d'Epoca 2017

venerdì 6 maggio 2016

72 ore a fianco di Audi Sport Italia, tra Monza e Nibbiola

Si è appena conclusa una tre giorni ricca di emozioni per noi appassionati di motori, trascorsa tra Monza e Nibbiola, fianco a fianco con il team Audi Sport Italia, impegnato nel primo appuntamento stagionale del Campionato Gran Turismo Italiano sul circuito dell' Autodromo di Monza.

Un nutrito numero di soci si è ritrovato a Monza per seguire il debutto stagionale della nuova Audi R8 LMS, che dopo i lusinghieri risultati ottenuti nelle sessioni di prove libere del venerdì permetteva di sperare in un finesettimana ricco di soddisfazioni, nonostante la vettura fosse stata testata fino a quel momento esclusivamente durante uno shake-down da Dindo Capello.

Infatti i due piloti Marco Mapelli e Felipe Albuquerque si erano piazzati in seconda posizione nella sessione veloce del mattino, mentre sesti nella sessione più lenta del pomeriggio, nella quale però il team aveva preferito non utilizzare gomme nuove, per poter così studiare il comportamento della vettura in condizioni simili alla seconda fase della gara.
Durante le qualifiche del sabato mattina la vettura numero 8 del team Audi Sport Italia ha strappato il terzo tempo consentendo così al pilota portoghese di scattare dalla seconda fila nella gara che sarebbe andata in scena nel tardo pomeriggio.

Durante la giornata ovviamente siamo passati a salutare ai box i nostri amici, oltre che Soci onorari: Roberta Gremignani ed Emilio Radaelli, potendo così ammirare da vicino la nuova protagonista a quattro anelli.

Successivamente tra un giro e l'altro nel paddock, dove facevano bella mostra le vetture dell' Audi quattro Experience, tra RS6, RS3, RS Q3, S1 e la nuova A4 b9, c'era solo l'imbarazzo della scelta, abbiamo anche assistito sotto un sole che non lasciava tregua, alle agguerrite sfide della Porsche Carrera Cup Italia e del Trofeo Nazionale Abarth oltre alle qualificazioni della F2 Italian Trophy.

Finalmente è arrivato il momento tanto atteso, l' Audi R8 LMS guidata da Filipe Albuquerque è scattata dalla terza posizione e senza evidenti difficoltà si è difesa fino al pit-stop dagli assalti delle Lamborghini Huracan che la seguivano, non perdendo mai il contatto con le due Ferrari che si trovavano in testa.

Mantenuta la posizione dopo il cambio pilota, Marco Mapelli ha riportato in pista la vettura pronto a dare la caccia alle Ferrari che si trovavano in prima e seconda posizione, riuscendo nella missione alla fine del sedicesimo giro.

La posizione di testa non si traduceva però in un'agevole vittoria, anzi, la Lamborghini Huracan di Mirko Bortolotti continuava ad insidiarlo ad ogni staccata nonostante i 5" di penalità da scontare a causa della partenza irregolare del compagno.
Si è dovuta comunque rassegnare, dopo la linea del traguardo alla vittoria della portacolori del team Audi Sport Italia, consentendoci così di gustarci una vittoria alla prima gara della stagione!

Nella giornata di domenica abbiamo potuto seguire la gara in streaming, purtroppo nelle fasi finali del secondo stint quello che vedeva impegnato Filipe Albuquerque, una foratura lo ha costretto ad un secondo pit-stop perdendo così la posizione di testa e concludendo la seconda gara del finesettimana in nona posizione sotto ad una pioggia scrosciante.

Anche sotto l'abbondante pioggia i due piloti hanno dimostrato la superiorità della R8 LMS, purtroppo la foratura ha compromesso la gara della domenica, ma in ogni caso le premesse sono ottime e grazie al risultato del sabato la scuderia gestita da Roberta Gremignani ed Emilio Radaelli conquista il terzo posto in campionato.


Il finesettimana dovrebbe essere terminato?


In teoria sì, ma lunedì ci siamo recati a Nibbiola, storica sede di Audi Sport Italia in provincia di Novara, dove nascono e si sviluppano i progetti di questo team, che ha iniziato sotto il nome di Audi Sport Europa Team, la sua brillante carriera nei rally degli anni '80 e si è trasformato all'inizio degli anni '90 in un protagonista delle corse in pista sfornando campioni del calibro di Dindo Capello, Emanuele Pirro e Tamara Vidali.

Abbiamo potuto ammirare i numerosi gioielli a quattro ruote presenti, osservato centimetro per centimetro la nuova Audi R8 LMS affiancata alla versione precedente, entrambe reduci da Monza; studiato la Titano che ha visto la coppia costituita da Michele Cinotto ed Emilio Radaelli impegnata nella Dakar 2015.

Inoltre abbiamo ritrovato alcune delle vetture che sono state ospiti al nostro stand all'ultima fiera Auto e Moto d'Epoca di Padova, dedicato appunto alla carriera di Audi Sport Italia, come l' Audi 90 quattro Gruppo A vittoriosa nel Campionato FIA Africano, l' Audi 80 quattro Gruppo A che vide al volante anche un vittorioso Stig Blomqvist prima di essere acquistata dalla scuderia di Audi Sport Europa Team e l' Audi quattro Gruppo B che fu la progenitrice dei futuri successi del team.

E' stato piacevole vedere e rivedere da vicino vetture cariche di fascino per un appassionato, specie dei quattro anelli, ma soprattutto chiacchierare e farsi raccontare aneddoti e storie relativi alla loro brillante carriera da parte di Roberta ed Emilio.

La giornata è volata in fretta promettendosi di riincontrarsi a fine mese ad Imola per il secondo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo e senza dubbio sarà un piacere per il nostro Club esserci.

















JNS 








Nessun commento:

Posta un commento